Piano di Emergenza

Il Piano di Emergenza è lo strumento operativo, previsto dal D.M. 10/03/98, per la gestione di un’emergenza con l’obiettivo di salvaguardare l’incolumità delle persone coinvolte e l’integrità dei beni aziendali.

In particolare, per i luoghi di lavoro dove operano 10 o più lavoratori deve essere predisposto e tenuto aggiornato un Piano di Emergenza che deve contenere nei dettagli: 

a) le azioni che i lavoratori devono mettere in atto in caso di incendio; 
b) le procedure per l'evacuazione del luogo di lavoro che devono essere attuate dai lavoratori e dalle altre persone presenti; 
c) le disposizioni per chiedere l'intervento dei vigili del fuoco e per fornire le necessarie informazioni al loro arrivo; 
d) specifiche misure per assistere le persone disabili. 

Nei luoghi di lavoro dove operano meno di 10 lavoratori è comunque necessaria l'adozione delle necessarie misure organizzative e gestionali da attuare in caso di incendio.

Successive alla stesura del Piano di Emergenza, vengono svolte esercitazioni annuali coinvolgendo i lavoratori, con lo scopo di:

- valutare l’efficacia delle procedure formalizzate nel piano di emergenza
- informare e formare il personale sulle norme comportamentali da seguire
- identificare eventuali carenze tecniche e operative

Eventuali esercitazioni aggiuntive, come previsto dal D.M. 10/03/98, dovranno essere svolte nel caso in cui:

- un’esercitazione abbia rilevato serie carenze e dopo che sono stati presi i necessari provvedimenti
- si sia verificato un incremento nel numero dei lavoratori
- siano stati effettuati lavori che abbiano comportato modifiche alle vie di esodo

Per informazioni o per un preventivo su misura, non esitare a contattarci!

Condividi questa pagina:Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone